venerdì 5 aprile 2019

LA TAVOLA DIY PASQUA PER MAG ABOUT FOOD


Non manca molto alla Pasqua. Avete già pensato a cosa organizzare?
Siete di quelli che preferiscono radunare famiglia e amici e andare al ristorante o non potete fare a meno di preparare un bel pranzo a casa?
E ancora, pranzo tradizionale con almeno dieci portate della tradizione di famiglia, uovo e colomba alla fine compresi, o quest’anno optate per un menù alternativo, magari anticipando la grigliata di un giorno?
Qualunque sia la vostra idea di pranzo la mise en place non può essere lasciata al caso.
E qui entriamo in gioco noi del team DIY di Mag about Food.




Oggi vi diamo qualche piccola idea semplice e piuttosto rapida da realizzare con le vostre manine ma soprattutto con materiali facili da reperire per addobbare la vostra tavola di Pasqua o Pasquetta.
Eliana ha realizzato per voi un centrotavola meraviglioso e molto chic, che più pasquale di così non si può.
Silvia vi insegnerà a realizzare dei raffinatissimi segnaposto e centrotavola con tulipani freschi.
Io che sono la paladina dei pollici neri, il terrore di tutte le piante in vaso, ho preferito optare per fiori decisamente più robusti, ma che facciano comunque la loro figura.
Come al solito avrete bisogno di pannolenci, colla a caldo, forbici, ago e filo (ma si cuce poco, lo giuro) e pochi altri oggetti che sicuramente avrete in casa.



Banner di Chiara Picoco


Iniziamo col creare dei piccoli fiorellini rosa, molto simili ai fiori di pesco o di ciliegio.
Con questi andremo a realizzare piccoli segnaposto e lega tovaglioli da regalare poi agli invitati. Poi realizzeremo un tulipano in feltro.
Scaldate la colla che si comincia.




FIORELLINI DI PANNOLENCI


Occorrente:
Pannolenci in varie tonalità di rosa
Pannolenci giallo chiaro
Pannolenci verde
Colla a caldo
Forbici
Filo da cucito
Aghi e spilli
Gessetti, tempere in polvere, vecchi fard o ombretti nei colori del rosa e del bianco.

Disegnate su dei fogli di carta la sagoma di in fiore a cinque petali, con i petali leggermente frastagliati, come quelli della foto.
Le sagome possono essere rotonde o potete disegnare una striscia con cinque petali in fila.



Ritagliate le sagome e fissatele al pannolenci con degli spilli. Ritagliate con forbici affilate. Con i gessetti o le tempere sfumate il colore dal centro dei petali fino ai bordi. Nel panno verde ritagliate delle foglioline di varie dimensioni.
Nel pannolenci giallo tagliate un rettangolino di circa 1,5 x 2 cm. Con le forbici sfrangiatelo da un lato lungo. Arrotolate il rettangolino ben stretto e fermatelo man mano con la colla a caldo, formando così i pistilli.
Con un filo in tinta piuttosto robusto fate una filza al centro del fiore. (A).
Arricciate il fiore leggermente tirando il filo, incollate i pistilli al centro con la colla a caldo (B)
Tirate bene il filo arricciando la corolla intorno ai pistilli. Fermate il filo dando un paio di punti e un nodo. Allargate i petali con le dita (C)

Per il bocciolo tagliate una striscia rettangolare con tre petali sagomati, arrotolatela stretta su se stessa fermandola con punti di colla. Avvolgete poi il bocciolo in una fogliolina di panno verde, incollandola.
Si può fare il fiore anche con una striscia di cinque petali. Fate una filza lungo il bordo piatto e tiratelo arricciando, il fiore arricciandosi si arrotola su se stesso. Incollate i petali così formati attorno ai pistilli con la colla a caldo (D).




Ora potete incollare fiori, boccioli e foglioline creando le composizioni che più vi piacciono.
Il primo segnaposto è stato fatto applicando con punti di colla a caldo alcuni fiorellini su un piccolo ovale di pannolenci verde che ho in seguito incollato su un pezzo di nastro di juta a rete chiuso ad anello, formando un lega tovagliolo.



Per il secondo occorre un piccolo dischetto di legno. Carteggiatelo leggermente in modo che la superficie sia liscia e priva di schegge. Incollate su un lato qualche fiore e foglia, lasciando lo spazio necessario per scrivere il nome del commensale con un pennarello universale.



Per il terzo ho declinato in versione primaverile i segnaposto di Natale ad alberello.
Vi occorreranno dei tappi di sughero, nuovi o riciclati, meglio quelli un po’ più grandi da spumante. Tagliateli a metà e bucateli al centro con un piccolo cacciavite, infilate un pezzo di fil di ferro lungo circa 20cm. Potete usare un fil di ferro rifasciato di plastica bianco o verde.
Incollate i fiori e le foglie sul tappo intorno al fil di ferro. Con una pinza ripiegate l’estremità del fil di ferro formando una piccola spirale dove inserire i cartoncino col nome.





TULIPANO DI FELTRO

Occorrente
Pannolenci verde, giallo, rosa, lilla e nei colori a piacere.
Spiedini di legno
Nastro verde da fioristi (Guttaperca)

Disegnate le sagome  dei petali e delle foglie su un foglio di carta, tipo quelle della foto, ritagliatele e fissatele sul pannolenci con gli spilli.
Ritagliate petali e foglie.
Ricoprite uno spiedino di legno con il nastro verde, stringendo bene perché si incolli.



Dal panno rosa tagliate anche una striscia alta 1cm e lunga circa 16cm.
Dal panno giallo ritagliate un quadrato di circa 2,5x2,5cm e sfrangiatelo da un lato per circa metà altezza. Incollate il quadrato sfrangiato intorno a una estremità dello spiedino. Incollate anche la striscia lilla arrotolandola stretta in modo da creare una base rotonda.



Incollate i due petali alla base con la colla a caldo, fermandoli anche sotto la base.
Prima uno, poi l’altro sovrapponendoli leggermente.




Fate un piccolo buco al centro dei quattro petali uniti e infilateli nello stecchino. Fermateli sotto la base con poca colla. Avvolgeteli sugli altri petali incollandone prima due, poi gli altri due a croce. Infine incollate una foglia di panno sul gambo.




A questo punto non resta che legare il tulipano al tovagliolo con un nastro di raso.




Ovviamente potete creare fiori, scegliendo i colori in base a quelli dei vostri piatti e della tovaglia. Per esempio, si possono realizzare con lo stesso metodo delle primule gialle.







Bonus: le uova decorate!
Le uova che intravedete come centrotavola sono state fatte rivestendo uova di polistirolo con stoffa, cordoncini di juta e cotone e tovagliolini di carta, decorate con fiorellini e nastri. I procedimenti per realizzarle e creare un divertente albero di Pasqua li ho pubblicati QUI.
Quest’anno li voglio riciclare come centrotavola colorato, ovviamente devo staccare i cordoncini usati per appenderli. Le stesse uova possono diventare dei segnaposto.







Nessun commento:

Posta un commento

Spero vi siate divertiti qui da me. La mia porta è sempre aperta a tutti quelli che vogliono condividere con me la passione per la cucina e i libri. In amicizia e serenità. Sarò felicissima se mi lascerete un commento, un'opinione, un consiglio ...anche solo un saluto! Fa davero piacere avere un segno del vostro passaggo qui.