giovedì 24 aprile 2014

ARROSTO VELOCE E INTERNET A PEDALI!

Ciao a tutti.
Sono sempre nel “Triangolo delle Bermuda”, dove nessun operatore di telefonia ha il coraggio di venire a mettere un ripetitore decente!
Li ho già provati tutti, ora forse ne ho trovato uno che funziona, a pedali, ma funziona.

Però ci si è messo il tablet a fare i capricci. Sembra non gli vadano molto a genio i blog, compreso il mio … Blogger in generale insomma.
Guarda caso, quando mio figlio traffica con i suoi giochini funziona benissimo!!
Mi hanno detto che devo controllare le impostazioni … e cioè???

Io ho bisogno di cose semplici e rapide!
Si accende, si naviga, si commenta e si spegne. Bon.
Invece mentre sei li che cerchi di mandare un commento a un’amica … si inchioda per minuti interminabili … la pagina non risponde più … oppure sparisce proprio tutto e via, finito di soffrire!

Avrei già fatto volare tutto nel fiume qui vicino se non fosse per la mia coscienza ecologica che me lo vieta!

Uffa! Sono una food blogger promettente boicottata dalla tecnologia!!!
Promettente …

In realtà non è che se ne accorga poi sto gran numero di persone se sto un po’ senza postare.
Vabbè, pochi … ma buoni!!

Ogni volta che apro il blog e trovo un lettore in più per me è una gioia.
Ogni commento che mi lasciate ai post mi fa un enorme piacere.
Per questo ringrazio tutte le nuove amiche che mi vengono a trovare spesso. La mia porta è sempre aperta … anche nel Triangolo delle Bermuda!

Mentre me ne sto qui a litigare col computer, tablet e quant’altro, vi lascio una ricetta di quelle che piacciono a me: semplice, veloce, di sicura riuscita e da porca figura.
Una delle mie solite insomma.

Chi mi segue da un po’ ormai mi conosce: “massimo risultato col minimo sforzo!”
Me lo ricamerò sul grembiule!

 

 

FILETTO DI MAIALE AGLI ASPARAGI.

Ingredienti:
1 filetto di maiale intero (circa 700g),
2-3 fette di prosciutto cotto (ma anche mortadella o crudo stanno bene),
10 asparagi,
2 cucchiai parmigiano grattugiato grosso,
1 rametto di timo,
1 foglia di alloro,
1 rametto di rosmarino,
½ bicchiere di vino bianco (io Cortese)
olio extra vergine d’oliva,
sale,
4 patate medie.

Ho pelato le patate e le ho tagliate a spicchi o cubetti, non troppo piccoli.

Ho lavato e pulito gli asparagi, togliendo la parte terminale dura e le foglioline sul gambo,
Li ho legati con uno spago da cucina e li ho lessati nell’asparagera con acqua leggermente salata. Se non avete l’asparagera potete metterli in una pentola alta e stretta tipo il bollitore del latte, in modo che rimangano in piedi con le punte fuori dall’acqua, così non si ammosciano.
Ma anche semplicemente il cestello per la cottura a vapore  va bene lo stesso.
Li ho scolati e tenuti da parte.

Ho aperto a libro il filetto: ho inciso col coltello da un lato lungo a circa 1/3 dello spessore della carne, senza arrivare fino in fondo. Poi sono tornata indietro con un’altra incisione più in basso sempre senza tagliare fino in fondo. In questo modo ho ottenuto una fetta larga.
Ho ricoperto la fetta con le foglioline del timo, le fette di prosciutto, il formaggio grattugiato con la grattugia a fori larghi e infine ho sistemato gli asparagi.





Ho richiuso il filetto compattandolo bene e l’ho legato con lo spago da cucina.




L’ho rosolato per qualche minuto in un tegame antiaderente con pochissimo olio, 2 cucchiai, finche non si è ben colorito da tutti i lati.
Ho sfumato con il vino bianco leggermente intiepidito. Ho unito l’alloro, il rosmarino, le patate, ho salto leggermente e ho infornato a 180° per circa 25-30 minuti. Ogni tanto girate le patate con una paletta di legno.
Se si asciuga troppo unite pochissimo vino.



Una volta cotto l’ho avvolto in un foglio di alluminio e l’ho lasciato riposare per 10 minuti.
Nel frattempo ho passato le patate sotto il grill per farle gratinare.

Anziché in forno si possono cuocere le patate semplicemente in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio e una nocina di burro.
 
 
 
 

Questo arrosto è buonissimo anche freddo, con una bella insalata o dei pomodori. Quindi si può preparare tranquillamente la sera prima e affettare all’ultimo.



Si possono variare gli ingredienti della farcitura a seconda della stagione e reperibilità. Si può usare un vino diverso, un Passito o un Marsala, per esempio. Si possono sostituire le erbe aromatiche. Per esempio al posto del timo in questo caso ci sarebbe stata benissimo l’erba cipollina. Per il resto il procedimento è lo stesso.

Qui di seguito vi do qualche idea:

Variante 1 : speck, prugne e Raschera d’alpeggio.

Variante 2: prosciutto cotto, funghi e parmigiano.

Variante 3: pomodori secchi, olive (snocciolate), origano e provola.

Variante 4: prosciutto crudo, fichi secchi e formaggio erborinato a pasta compatta (tipo il Blu del Monte Moro di vacca).

BUON 25 APRILE A TUTTI!!!!

13 commenti:

  1. Anch'io con la tecnologia sono un disastro... ma il tuo filetto è la fine del mondo!!!
    Spettacolare, un bacione cara!

    RispondiElimina
  2. Ciao Michi!!!! Grazie. Buon week end cara :-))))

    RispondiElimina
  3. carissima hai ragione , anche a me internet mi sta facendo impazzire , per fortuna che le idee in cucina non mancano e il tuo arrosto veloce e' davvero buonissimo ......buon 25 aprile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria :-) :-) :-) :-) :-) buona domenica!

      Elimina
  4. Cara come ti capisco...è mancato internet per 48 ore e l'unico modo era piazzarmi con il pc sulle gambe seduta sul marciapiede per prendere il wifi esterno :) Per non parlare di commentare dal tablet: impossibile, le parole si bloccano sempre, che urto!!
    Tornando alla ricetta, bell'arrosto, la variante 4 mi fa impazzire!! Buon 25 aprile! Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo web dipendenti ormai!!!! Grazie Laura. La variante n*4 è quella più gustosa e di solito fa un figurine con gli ospiti. Ciao:-)

      Elimina
    2. Volevo dire figurone ma il tablet ha deciso per conto suo.... :-(

      Elimina
  5. Buona festa a te, Manu. La tecnologia non è nemmeno il mio forte, anche io accendo, navigo e spengo, se si inceppa sono perduta ;) Arrosto squisito, morbido, succulento, profumato, il triamgolo delle Bermude produce splendidi risultati, l'ho già detto ma lo ripeto. Bacione a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta che vengo qui organizziamo per vederci. In questi giorni sono stata travolta dal vortice dei parenti.... No comment

      Elimina
  6. un piatto stra invitante!! l'hai presentato troppo bene!! ti capisco negli ultimi giorni problemi di connessione e pure il pc che fa capricci due palle!! un nervoso!

    RispondiElimina
  7. Grazie Emanuela!! Sono passata da te e il tuo post "mitico" mi ha fatto ridere tantissimo... Ci vorrebbe la dea della tecnologia a darci una mano :-)

    RispondiElimina
  8. belle ricette e con varianti sempre più golose..sembrano una classifica! certo che a volte 'sti computer innervosiscono e non poco! bacioni!

    RispondiElimina

Spero vi siate divertiti qui da me. La mia porta è sempre aperta a tutti quelli che vogliono condividere con me la passione per la cucina e i libri. In amicizia e serenità. Sarò felicissima se mi lascerete un commento, un'opinione, un consiglio ...anche solo un saluto! Fa davero piacere avere un segno del vostro passaggo qui.