lunedì 14 ottobre 2013

AMERICAN BREAKFAST PARTE II: PIÙ CHE AMERICA … LATINA.

Ma non nel senso di America meridionale. Nel senso di Latina, o anche Roma, Viterbo, Frosinone, comunque Lazio, Italy.
Che poi il mio è solo un gioco di parole per dire che ho pensato a un piatto di casa nostra come la “CARBONARA” e da primo piatto l’ho fatto diventare una ricca colazione.

Poi l’ho accompagnato a un dolce al cucchiaio, un po’ da vecchia osteria, ma che richiama i dolci americani con biscotti, cereali e … CHEESE, formaggio cremoso.
Infine ci vuole un bel bicchierino di … vino? Quasi. Qui l’oste nell’uva ci ha messo non l’acqua ma le mele.

Tutto questo per l’MTCHALLENGE e per Roberta di “La valigia sul letto che ha proposto la sfida sulle uova in camicia, alla Benedict.

Come ho già spiegato nel post precedente, non avevo mai fatto queste uova e mi preoccupavano moltissimo. Mi sono studiata tutte le possibili tecniche e trucchi. Confesso che avevo anche pensato per un attimo di rinunciare alla gara, ma poi mi sono convinta.
Non potevo farmi mettere sotto da un uovo! Insomma un minimo di amor proprio!

Ma al momento di far scivolare quel coso tremolante nell’acqua, mi sono sentita tremolante anche io. Però mi sono fatta coraggio ed è andata piuttosto bene.
Infatti ho preparato ben due versioni di uova affogate. Così imparano a provocarmi. Le uova naturalmente. Ma un po’ anche le signore “cuochesse” dell’MTC.

Questa versione potrebbe chiamarsi: Vacanze romane dell’american breakfast.

 

UOVA AFFOGATE CON PANCETTA, PANE TOSTATO E FONDUTA AL PECORINO.

(Poached eggs, toast, bacon and pecorino dressing … più o meno è così)

 



Per le uova affogate:

Sgusciate le uova ognuna in una tazzina da caffè. Va bene anche un piattino ma con la tazzina riesco meglio ad adagiarle nell’acqua delicatamente e visto che mi è andata bene, io continuo così. Voi fate come vi viene meglio.
Versate circa 6-8 cm d’acqua in una pentola piuttosto larga, tipo 25cm di diametro, con un cucchiaino di sale e due cucchiai di aceto. L’aceto aiuta a coagulare l’albume.
Portate a bollore, poi abbassare il fuoco e versate con molta calma un uovo nell’acqua, introducendo anche il bordo inferiore della tazzina e rovesciandola. Aiutate l’albume a circondare il tuorlo muovendo attorno l’acqua con un cucchiaio di legno.
Versare il secondo uovo. Non cuocere più di 3-4 uova insieme.
Cuocete le uova per 3 minuti. Prelevatele con il mestolo forato e tenetele al caldo.

Ho letto che si può cuocerle in anticipo per solo 2 minuti, farle raffreddare immergendole in acqua fredda e poi riscaldarle al momento per un minuto in acqua bollente. Ma io non ho provato ancora e non so come viene e se viene. Vi farò sapere.

 

Per la fonduta al pecorino:
1dl latte intero,
1 noce di burro,
1cucchiaino raso di amido di mais,
4 cucchiai di pecorino grattugiato,
3 cucchiai di grana grattugiato,
noce moscata.

Fate sciogliere a fuoco dolce il burro nel latte con l’amido di mais, incorporarvi delicatamente i formaggi mescolando per ottenere una crema omogenea e densa. Se occorre unire altro formaggio. Insaporire con una grattata di noce moscata.

Si dovrebbe addensare la fonduta con un tuorlo d’uovo, ma per non appesantire ulteriormente il piatto ho preferito usare l’amido di mais.

 

Per completare:
Pancetta o guanciale a dadini,
fette di pane casereccio,
pepe macinato al momento.

Rosolare la pancetta o il guanciale in padella finchè non è ben croccante. Togliere la pancetta e tenerla al caldo. Tostare le fette di pane nella stessa padella della pancetta per farle insaporire.
Mettere il pane nei piatti, distribuire la pancetta e le uova, velare con la salsa al formaggio e completare a piacere con una macinata di pepe.

 


Come seconda portata, un dolce: “CHEESE CUP” AI CEREALI.

Ingredienti per 2 porzioni:
3 biscotti tipo digestive,
1 cucchiaio di riso soffiato,
1 cucchiaio fiocchi d’avena,
4-5 cucchiai di formaggio cremoso tipo Philadelphia,
2 cucchiai yogurt bianco,
2 cucchiaini di zucchero,
cacao amaro o gelatina di frutta per guarnire.

Sbriciolate i biscotti grossolanamente, distribuiteli in due coppe o bicchieri con il riso e l’avena. Mescolate energicamente il formaggio con lo zucchero e lo yogurt per ottenere un composto montato. A piacere si può aromatizzare con cannella, buccia di limone grattugiata, vaniglia o anche una spruzzata di liquore (per esempio l’amaretto).
Versate il composto sui biscotti e completate con del cacao amaro o gelatina di frutta. Oppure frutta fresca a pezzi o confettini di zucchero.

Io di solito uso la ricotta al posto del formaggio spalmabile.  Più leggera e delicata. Ma volevo richiamare i dolci americani; infatti questo formaggio è usato molto come  ingrediente, farcia o glassa.



Da bere un bel bicchierino di succo d’uva, che sembra quasi un vinello giovane, un mosto con ancora la schiumetta:

CENTRIFUGATO DI UVA E MELE.

2 grappolini di uva bianca e rossa,
1 mela grande.

Lavare bene la frutta. Staccare tutti gli acini e eliminare il torsolo alla mela. Se non è trattata non sbucciatela, tagliatela solo a dadini.
Centrifugate la frutta con la centrifuga. Bevete subito così i nutrienti non si disperdono.




Benedict's Egg
 
 
Oggi doveva essere il giorno dei buoni propositi (dietetici)... infatti questa colazione l'ho prepararta ieri quindi sono in regola!! Poi se questo piatto lo considerassimo un pranzo forse non sarebbe poi così pesante ... forse ...ma dai si, c'è il centrifugato di frutta !!! Mmmh... mi sa che non vale!

29 commenti:

  1. Tanto per rimanere in tema: "uovo in camicia, tu m'hai provocato e mo'..." E mo' che meraviglia, mi verrebbe da dire! perchè due colpi a ripetizione, l'uno dietro l'altro, così pertinenti e così diversi, non me li aspettavo. Ottima anche questa proposta, con quella fonduta al pecorino che a quest'ora è un attentato ai buoni propositi del titolo del tuo blog (va da sè che come ogni lunedì, io sia a dieta) e che si equilibra bene con tutto il resto: viri sull'energetico ma leggero- e va bene la ricotta, anche se americana non è- e prepari una colazione che qualsiasi Americano a Roma desidererebbe trovare nel piatto. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che posso dire io se non GRAZIE!!!? Sinceramente pensavo di essere stata troppo patriottica. Però ho usato la pancetta, più americana del guanciale!! Così faccio arrabbiare pure i laziali!

      Elimina
  2. Fantastica anche questa versione!!!!! Bravissimaaaaaa!!!:) un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo sei sempre gentile <3

      Elimina
    2. Grazie Simo sei sempre gentile <3

      Elimina
    3. Che pasticciona che sono!! Con il mio cellulare ultimamente non riesco più a commentare niente, o mi va in palla tutto quanto o commento due volte!! Qualcuno mi saprebbe spiegare il perchè..?!!

      Elimina
  3. Che idea carina!! Non avevo mai collegato le famose eggs and bacon alla nostra carbonara... Ma in effetti hai ragione tu. Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La citazione della nostra carbonara c'è ma un po' stiracchiata! ;-) Comunque uova, pancetta e pecorino stanno insieme che è una meraviglia!

      Elimina
  4. Le colazioni americane mi hanno sempre attirata molto :) Certo io sono più per cookies, muffin, cheesecake e pancakes ma devo dire che le uova e quella bella cheese cup mi attirano proprio tanto!! Tutto buonissimo, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! In realtà alle uova e pancetta a colazione non riuscirei proprio ad abituarmici. Forse ai dolci americani si, sono molto golosi! Ma a pranzo hanno fatto furore!!

      Elimina
  5. ma se già in due giorni dall'inizio dalla sfida proponi due ricette così.... qua per il resto degli MTChallenger si deve correre ai ripari, ciao Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie sei troppo carina, ma so qual'è il livello dell'MTCe io mi devo impegnare se voglio stare al passo. In realtà ho preparato entrambe le versioni nello stesso giorno, così mi sono tolta il pensiero e l'ansia per quelle terribili uova affogate!! che però ho scoperto che in famiglia piacciono molto! Ma per un po' devono aspettare!!

      Elimina
  6. uova con pancetta buonissima, la tua ricetta speciale!!!!complimenti anche per le foto molto invitanti!baci simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona! Sei troppo gentile. Io non sono mai soddisfatta delle mie foto.

      Elimina
  7. Complimentissimi, Manu, davvero una colazione coi fiocchi e i controfiocchi!! un bacio grande grande

    RispondiElimina
  8. Oh capperi!!...con questa velocita' fatico a starti dietro!!...ho una certa eta', caspiterina!...Allora, due versioni e due centri pieni. Oltretutto, come ha gia' detto Alessandra, diversissime tra loro, ma ugualmente pensate e ben costruite. Complimentissimi tesoro, sono ammirata...e anche un po' proccupata....Quante frecce hai ancora al tuo arco?...no, per saperlo sai...cosi' mi preparo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se continuate a farmi tutti questi complimenti finisce che ci credo davvero! Credo che la mia produzione di uova affogate sia terminata per un po'. Questa volta ho sofferto di ansia da prestazione!

      Elimina
  9. Sono andata a guardare la colazione n.1 e sono assai lieta di non partecipare più all'MTC perché non ci sarebbe storia! Faccio il tifo per te!!!! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla sei un'amica! Ma non so se hai visto che meraviglia di ricette hanno postato gli altri!! Io la prendo come una sfida a me stessa, a cuinare cose che di solito non farei. Peccato che non partecipi. le tue idee sono sempre molto interessanti.

      Elimina
  10. ...mi sa che con questa sfida la dieta non so che fine fa...ottima versione..io stò ancora pensando!!
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dieta? Con questo tipo di piatti non bisogna nemmeno nominarla! Anzi dovrei cambiare nome al blog: Dieta...questa sconosciuta. Sarebbe più consono.

      Elimina
  11. Noooooooooo ti conosco ora e già mi piaciiiii!!!! Abbiamo tutte e due pensato alla fonduta! Da parti diverse di questa nostra Italia...(e dalli, sempre campanilista! =D ) ma FONDUTA!
    Facciamo così, io mi rifo la tua versione.... così poi potrò scegliere (ma per cena neh, che a colazione non reggo il salato!)
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono già passata a vedere la tua vrsione e mi sono leccata i baffi!!

      Elimina
  12. Fatta la zuppa di porri? Bacione buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla! Si che l'ho fatta! E' venuta buonissima!! Grazie per l'idea!

      Elimina
  13. Mi piace questa versione, la fonduta al pecorino mi renderebbe l'uovo meno " indigesto" e tutto il resto mi addolcirebbe il seguito, bella colazione...altro che dieta! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo una colazione così poi non si mangia altro fino a sera .... Ma quando mai! Io che salto un pasto, tzè!

      Elimina
  14. mi piace l'abbinamento dell'uovo alla salsa al pecorino e al guanciale! insieme alla coppa di cereali e al centrifugato di uva e mela è una colazione per partire in quinta! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è una colazione MOLTO energetica. Non ci sono molto abituata, in realtà. Infatti noi abbiamo fatto una specie di brunch, molto in la coi tempi!!

      Elimina

Spero vi siate divertiti qui da me. La mia porta è sempre aperta a tutti quelli che vogliono condividere con me la passione per la cucina e i libri. In amicizia e serenità. Sarò felicissima se mi lascerete un commento, un'opinione, un consiglio ...anche solo un saluto! Fa davero piacere avere un segno del vostro passaggo qui.